NWO, i segreti nascosti sulla copertina del “terrore” nel settimanale “The Economist” tra Nibiru e Catastrofe Globale!!


La prestigiosa rivista “The Economist” lancia la sua cover (copertina) più controversa dopo aver cancellato una prima cover che più tardi è stata sostituita da quella che sarà finalmente la cover ufficiale di gennaio del prossimo anno. Ma il fatto sconcertante e misterioso è il messaggio cifrato che era sulla copertina del 1988 con una scadenza: il 2018.

The Economist è una pubblicazione settimanale in lingua inglese, con sede a Londra (Regno Unito), che tratta l’attuale situazione delle relazioni internazionali e dell’economia da un punto di vista globale. Il suo primo numero fu pubblicato nel settembre 1843 sotto la direzione di James Wilson. Sebbene per ragioni storiche si definisca come un giornale, il suo formato attuale è simile a quello di una rivista. La pubblicazione appartiene a The Economist Group, una casa editrice controllata al 50% dalle famiglie Rothschild e Agnelli.

La famiglia Rothschild è una dinastia europea di origine ebraico-tedesca, alcuni dei quali membri fondarono banche e istituzioni finanziarie alla fine del XVIII secolo e che finirono per diventare uno dei lignaggi più influenti di banchieri e finanzieri nel mondo. E gli Agnelli sono una famiglia storica del capitalismo italiano. Le origini del potere politico, economico, finanziario e industriale dell’Agnelli si ritrovano nell’incipiente industria automobilistica formatasi nella regione italiana del Piemonte all’alba del XX secolo.

Risultati immagini per THE ECONOMIST, prophecy 2018

Bene, la rivista The Economist ha sempre suscitato molto interesse a causa delle grandi influenze che entrambe le famiglie hanno per il loro potere. E il primo numero di ogni anno solleva molte polemiche e aspettative perché prevedono ciò che accadrà l’anno prossimo utilizzando le tendenze più alla moda in quel momento. Alcune copertine erano molto controverse perché erano piene di successi. Ma l’anno 1988 una misteriosa copertina compare nel settimanale, in cui si vede una fenice che afferra con le unghie le banconote di tutte le valute del mondo, mentre alzava le ali, indossando sul collo un grande medaglione, simile ad una moneta, con la scritta Ten (10) Phoenix 2018. Questo simbolo con la scritta sollevò molte polemiche.

Questo dovrebbe annunciare ciò che è già stato annunciato per molto tempo. La nuova moneta mondiale, unica per l’intero pianeta e anche digitale. Avremmo esaurito la carta moneta e passare al famoso”Bitcoin”, la moneta digitale. Ma per questo sarebbe necessaria una grande crisi economica a livello globale, fino ad ora mai vista. C’è anche l’era della fine del petrolio, dove si scommetterà sul mezzo di trasporto elettrico, e in questo modo il mondo sarà informatizzato.

Risultati immagini per THE ECONOMIST,  2018
la copertina del settimanale The Economist

Bene, a questo dovremmo aggiungere i misteri che attendono dopo la nuova copertina del settimanale. In linea di principio c’era una copertina già in vendita per il 2018, dove il nostro pianeta apparve nello spazio e si potevano vedere grandi nuvole che coprivano completamente l’America centrale e meridionale, l’intero Oceano Atlantico e la parte subcontinentale dell’Africa. Questa copertina ha presentato un panorama preoccupante, tenendo conto che quest’anno abbiamo subito grandi terremoti e uragani nel nostro pianeta. Ma misteriosamente questa copertura è stata finalmente soppressa senza una ragione apparente.

Risultati immagini per THE ECONOMIST,  2018

E infine la cover definitiva che è già in vendita (come abbiamo sopra nella fotografia), è uno sfondo nero pieno di emoticon colorate che ha lasciato la gente ancora più perplessa dalla sua sottigliezza sublime. In essa possiamo vedere disegni che si riferiscono al presidente degli Stati Uniti Donald Trump, a un re Kim Jong-un, al presidente della Francia o al re dell’India. Ci sono rappresentazioni di bombe nucleari, missili, una corona che rappresenta la casa reale britannica, una bandiera dell’Unione Europea con una stella in meno, un jet, un auto, ecc.

Tutta una serie di elementi che lascia perplessi coloro che la analizzano. Anche se prima separiamo le emoticon in base ai colori e assegniamo loro un valore per ciò che rappresentano, possiamo “indovinare” il messaggio crittografato che potrebbero comportare. Uno dei più preoccupanti è quella che fa riferimento a possibili incontri ravvicinati con Comete (oggetti spaziali), oppure il pianeta Nibiru o Pianeta X.

Risultati immagini per THE ECONOMIST,  2018

A quanto pare questo pianeta o una cometa (ci sono diverse ipotesi per quanto riguarda il ritorno di Nibiru), come previsto, appare sulla copertina e potrebbe significare una grande catastrofe mondiale. E’ certamente la più grande sfida che la rivista ha messo a disposizione dei suoi lettori e certamente non porta buone cose per il resto dell’anno e l’anno prossimo, dove possiamo vedere… se sono rispettate, tutte le previsioni che sembrano nascondersi in questo geroglifico del XXI secolo.

A cura della Redazione Segnidalcielo



Source link

  • Add Your Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: