La Terra e il sistema solare influenzati da una grande forza invisibile. Le superpotenze lanciano sonde spaziali da ricognizione!!


La Terra è influenzata da una grande forza invisibile ma nessuno sa cosa stia succedendo. Potenti terremoti si stanno scatenando in tutto il globo, viene registrato inoltre un aumento dell’attività vulcanica con risveglio di antichi vilcani dormienti, per non parlare del mistero che circonda le mega tonnellate d’acqua degli oceani che vengono spostate all’improvviso, ritirandosi dalle coste. Questa non è sicuramente una bella notizia, come quella che vede anche i misteriosi e segreti lanci di sonde spaziali da ricognizione da parte delle superpotenze.

Risultati immagini per sonde spaziali, Planet X

Scienziati parlano di particelle altamente energizzate che il pianeta sta incontrando nel punto in cui il sistema solare si sta muonendo. I Maya e gli Aztechi ,lo avevano predetto. Il nostro sistema solare è entrato (dal 2012) in una zona chiamata Dark Rift, una zona oscura della Galassia in cui è possibile incontrare anomalie gravitazionali, comete, asteroidi e pianeti erranti. Ovviamente molto scetticismo gira intorno a questa storia, ma di certo non potrebbe spiegare il cambiamento del nostro clima (a prescindere dalle azioni nefaste dell’uomo) e spiegare perché vengono osservate anomalie anche su altri pianeti. Ma facciamo il punto della situazione.

Il sistema solare è penetrato da corpi celesti vaganti per via di una misteriosa “perturbazione gravitazionale”

L’astronomo Gilles Couture dell’Università del Quebec a Montreal (Canada) ha ammesso che in passato c’è stata la penetrazione nel sistema solare di una seconda stella. La penetrazione a breve termine nel sistema solare della stella, che è due o tre volte più piccola del Sole e si muove ad una velocità di 100 chilometri al secondo, avrebbe portato a cambiamenti anomali nell’eccentricità dell’orbita del corpo celeste situato nella regione della cintura di Kuiper dietro l’orbita di Nettuno, contenente un sacco di corpi celesti di ghiaccio. Questo corpo celeste si presume sia Planet X che secondo l’astronomo Gilles Couture sarebbe 16 volte più grande della Terra e non 10 volte come avevano ipotizzato i ricercatori della Caltech University.

Risultati immagini per sonde spaziali, Planet X

La ricerca dello scienziato mostra che i parametri osservati delle traiettorie degli oggetti trans-neptuniani (situati oltre l’orbita di Nettuno) possono essere spiegati dalla perturbazione gravitazionale della stella vagante (Nemesis) ma non della possibile presenza del nono pianeta o Planet X. La stella oscura (Nemesis) che ha penetrato il nostro sistema solare nel passato, crea una forte perturbazione gravitazionale che spinge comete, asteroidi e altri corpi celesti verso la parte interna del sistema solare.

Ultimamente, grazie alle osservazioni del telescopio Kepler, un team di scienziati ungheresi ha registrato un cambio di direzione di questi corpi celesti che vengono spinti da una misteriosa forza gravitazionale che li devia dalle loro orbite nella zona di Kuiper. Il team di astronomi guidato da Robert Szabo, non capiscono i motivi del cambio direzionale di questi corpi celesti, che sono un potenziale pericolo per la Terra. “Come scienziato – dichiara il Dr. Szabo – sulla base dei dati sulla natura del moto di asteroidi oltre Nettuno, siamo stati in grado di confermare l’ipotesi dell’esistenza di un certo movimento del meccanismo di questi piccoli corpi celesti dalla periferia del sistema solare e successivamente abbiamo studiato gli asteroidi della fascia interna tra Marte e Giove, quindi quelli del cerchio interno.”

Immagine correlata

E’ stato notato che questi macigni spaziali, sia nella fascia di Kuiper che nella fascia interna tra Marte e Giove si sono mossi e cambiato direzione da poco tempo, forse per una perturbazione gravitazionale dovuta alla presenza di qualcosa di insolito che sta girando nella parte esterna, ai confini del sistema solare, forse un pianeta sconosciuto ma molto grande, o forse il transito di una stella che perturba questa fascia di asteroidi. La presenza di questo oggetto enorme sta influenzando la Terra e i pianeti del sistema solare.

Le Super nazioni combatteranno un Male dallo spazio

SpaceX ha lanciato la navicella spaziale segreta Zuma il 7 gennaio 2018, domenica sera e, secondo alcuni rapporti dei media, citando funzionari governativi anonimi, hanno riferito che la sonda spaziale Zuma di Northrop Grumman potrebbe aver fallito la sua messa in orbita dopo il suo lancio con un missile Falcon di Space X, ma riteniamo che il lancio è stato un successo, dato che la missione di Zuma era Top Secret e nessuno doveva sapere dove stava andando il satellite da ricognizione.

Poi abbiamo il misterioso e luminoso flash che riempie il cielo che ha trasformato la notte in giorno, enormi boom e il terreno che tremavano per migliaia di chilometri in Russia dopo la mezzanotte di domenica 7 gennaio 2018.

E ora sembra che il governo degli Stati Uniti progetta di lanciare un nuovo satellite di spionaggio da ricognizione classificato, il NRO L-47. Il lancio del satellite spia NRO L-47 arriva solo 5 giorni dopo il lancio del satellite SpaceX / Zuma e una terza missione classificata è prevista per Ottobre 2018.

Se il lancio di NRO L-47 non è abbastanza, anche le agenzie spaziali in Cina e in India dovrebbero lanciare missili entro giovedì 18 Gennaio 2018.  Con l’India ora ci sono 5 nazioni (Stati Uniti, Russia, Cina, Giappone e India) che hanno lanciato razzi con satelliti e sonde di ricognizione spaziale; sembra che stiano alzando un muro di satelliti intorno alla terra per monitorare qualcosa di grosso.

Ora diamo un’occhiata al logo di NRO L-47 e vedi che raffigura il simbolo dei Cavalieri Templari e le parole “Mali Nunquam Praevalebunt” che significa “Il male non prevarrà mai”. Come puoi vedere nel logo; un cavaliere templare sta oscillando la sua spada, combattendo contro un drago. Forse si tratta delfamoso Drago Rosso dell’Apocalisse o Red Kachina?

Gli antichi indiani Hopi definivano il Drago Rosso come  il “Purificatore”, ovvero il Messaggero Fiammeggiante. Si dice che una “stella oscura” di enormi proporzioni stia procedendo in direzione del nostro Sistema Solare. La NASA sa già dove si trova questa stella e in questo momento viene monitorata e non è visibile all’uomo, ma sta orbitando in una rotta che la porterà ad incrociare il nostro sistema planetario.  La stella Red Kachina o Stella Rossa (Nana Rossa e non Nana Bruna) innescherà stravolgimenti (terremoti, uragani, tsunami, meteo estremo, cambiamenti climatici, anomalie negli oceani) senza precedenti al nostro pianeta. Questo è quanto gli Hopi asseriscono nelle loro profezie.

Risultati immagini per red kachina, red dragon

Possiamo solo immaginare di aver scelto un logo così distintivo che rappresenta la battaglia tra il bene e il male se c’è davvero una seria minaccia dallo spazio. A proposito del misterioso evento di flash, boom e scuotimento del suolo in Russia e di tutti gli altri eventi simili in tutto il mondo. Nella sua ultima relazione la ricercatrice Linda Moulton Howe suggerisce che ciò che sta succedendo riguarda una presenza aliena che sta arrivando sulla terra e che proviene da oltre il sistema solare. Non è un caso che la sonda spaziale New Horinzons si è spinta verso il bordo del sistema solare e sta scandagliando misteriosi corpi celesti che si nascondono nella fascia di Kuiper, compreso Planet X.

Qualunque sia il pericolo minaccioso dello spazio, i governi con il possibile aiuto degli alieni qui sulla terra hanno una buona ragione per portare nello spazio i loro satelliti / armi segrete. Mostrando il logo del Cavaliere Templare, in realtà ci stanno dicendo che sono pronti a combattere il male, qualunque esso sia.

A cura della Redazione Segnidalcielo



Source link

  • Add Your Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: