La NASA prevede che l’effetto di “Fusione dei Ghiacciai” in Antartide e Groenlandia invaderà le città costiere!!


La NASA ha creato un modello che prevede l’effetto di fusione dei ghiacciai in Antartide e Groenlandia, che rappresentano il 75% dell’acqua dolce del mondo.

Un nuovo strumento di previsione progettato dagli scienziati del Jet Propulsion Laboratory (California, USA) della NASA consente di prevedere in che modo lo scioglimento dei ghiacciai della Groenlandia e dell’Antartico e il conseguente innalzamento del livello del mare influenzeranno a diverse città costiere.

Risultati immagini per climate change: NASA project reveals what the melting of Earth's ice sheets will really mean

Gli autori dello studio sul fenomeno, pubblicati questo mercoledì sulla rivista Science Advanced, hanno applicato il loro nuovo metodo, chiamato ‘gradient fingerprint mapping’ (GFM), a  293 città portuali in varie regioni del mondo  e ha ottenuto le cosiddette tracce graduate per ogni località. Il cambiamento di colore riflette l’aumento del livello del mare che ci si potrebbe aspettare dallo scioglimento di un’area specifica della Groenlandia e dell’Antartide. Il nuovo strumento tiene conto dei disturbi della forza di gravitazione e della rotazione terrestre che influenzano la distribuzione spaziale dell’acqua glaciale, nonché l’effetto delle posizioni dei sistemi di drenaggio in ogni città.

The gradient of sea level rise near New York City with respect to ice loss from the Greenland Ice Sheet is shown. Red indicates a larger impact on NYC local sea level rise, with the melting of the northeast portion of the sheet

La mappa di fusione 

Secondo la mappa interattiva delle tracce graduali per ciascuna delle città studiate, città dell’America Latina, come  Rio de Janeiro, Caracas, Lima e Santiago del Cile , sarebbero influenzate dall’innalzamento del livello del mare a causa della fusione dei ghiacci nella parte sud-occidentale dell’Antartide, così come la parte meridionale della Groenlandia.

In particolare, lo scioglimento della penisola antartica, che è la porzione più settentrionale del continente ghiacciato, interesserà le città dell’America Latina, anche se non tanto  Buenos Aires e Montevideo. I ghiacciai che innalzeranno il livello del mare a Barcellona e Gibilterra si  trovano nella Groenlandia occidentale, secondo la mappa di fusione del GFM.

Immagine correlata

Risultati immagini per NASA predicts invade coastal cities, global warming

Lo studio delle mappe di fusione spiega come, nel caso di  New York,  lo scioglimento delle regioni settentrionali e orientali della Groenlandia rappresenta il pericolo maggiore, mentre per  Londra  l’improvviso aumento del livello del mare locale sarebbe causato dai cambiamenti nella Groenlandia nord-occidentale.

Sebbene nessuna delle città messicane appaia sulla mappa, il modello dell’effetto di riscaldamento per  San Diego o New Orleans  è simile a quello di altre città dell’America Latina. ” Grazie al Gradient Fingerprint Mapping’ (GFM) con mappe satellitari, possiamo calcolare l’esatta sensibilità per una città specifica, un livello del mare che varia in base a ogni massa di ghiaccio nel mondo”, ha spiegato uno dei principali autori dello studio, Eric Larour, alla BBC.

A cura della Redazione Segnidalcielo



Source link

  • Add Your Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: